Esperienze estive bambini all’estero, vacanze studio: tante utili informazioni

0
87
Vacanze studio: divertimento e formazione per i bambini
Le vacanze studio rappresentano al giorno d’oggi una soluzione davvero innovativa e divertente per far imparare una nuova lingua ai propri figli.
Una vacanza studio all’estero però può essere fonte di apprensione soprattutto per i genitori che hanno figli molto piccoli e non vogliono lasciarsi da soli in un paese straniero.
Piuttosto che negargli questa splendida opportunità però, è bene informarsi prima su tutto ciò che occorre per far stare sereni i ragazzi e i genitori. Ci sono infatti tantissimi consigli utili che è possibile mettere in pratica. La prima cosa da fare consiste nello scegliere la modalità della vacanza.
Se i ragazzi sono molto giovani e non sono mai stati all’estero è preferibili optare per una vacanza studio di gruppo rispetto a quelle individuale che può essere più complicata per una persona alla prima esperienza.
Se i ragazzi invece sono più grandi è meglio sfruttare le possibilità della vacanza studio individuale in modo tale da evitare di parlare l’italiano con i propri compagni e imparare più velocemente la nuova lingua. Oltre a ciò bisogna scegliere la sistemazione: le soluzioni principali sono essenzialmente due ossia la sistemazione in una famiglia del luogo oppure quella in un residence.
Quest’ultima permette di stringere più facilmente nuove amicizie poiché i residence sono spesso abitati da ragazzi provenienti da ogni parte del mondo mentre l’esperienza in una famiglia locale permette di immergersi appieno nella cultura del paese. Naturalmente se i bambini sono molto piccoli è consigliabile che siano accompagnati da una figura adulta.

Vacanza studio: quali paesi scegliere e quali sono i costi da sostenere
I paesi in cui è possibile mandare all’estero i propri figli sono tanti e uno tra i più gettonati è senz’altro l’Inghilterra. Londra infatti rappresenta una delle città preferite per questo tipo di vacanza perché offre ai ragazzi la possibilità di imparare una nuova lingua e tante occasioni di divertimento. Oltre all’Inghilterra anche l’Irlanda è tra i primi posti delle mete preferite.

Un luogo senz’altro atipico ma che negli ultimi tempi sta riscuotendo grande successo è indubbiamente Malta, che offre ai giovani l’opportunità di godere dei benefici di una vera e propria vacanza, sfruttando quindi la possibilità di poter andare al mare. Se non è l’inglese la lingua da dover imparare, anche la Spagna può rappresentare un’ottima soluzione.
Chi decide invece di optare per una vacanza studio al di fuori dell’Europa può orientarsi tra Stati Uniti, Canada o Australia. In ogni caso è comunque preferibile scegliere un paese europeo per i bambini molto piccoli e alla prima esperienza studio.
Per ciò che riguarda i costi naturalmente bisogna considerare che una vacanza studio non è sicuramente economica, anche se il prezzo può variare a seconda di diversi fattori come il luogo, il volo, i giorni di soggiorno, la soluzione scelta. Pertanto è importante valutare bene ogni aspetto, magari affidandosi ad un personale competente che possa aiutare nella decisione, soprattutto se non si è a proprio agio con una lingua straniera.

E tu cosa ne Pensi? Lascia un Commento!

Please enter your comment!
Please enter your name here